Crusca striglia Miur, abbandona italiano

L'Accademia della Crusca striglia il ministero dell'Istruzione. Nel mirino dei linguisti c'è un documento in particolare: il Sillabo programmatico, pubblicato a marzo e dedicato alla promozione dell'imprenditorialità nelle scuole statali secondarie di secondo grado. Secondo i professori del team dell'Accademia Incipit, specializzato nella 'lotta' al dilagare dell'anglicismo facile nell'uso della lingua, sostanzialmente, il documento testimonia l'"abbandono dell'italiano", da parte del Miur, in favore di un "sovrabbondante e non di rado inutile" ricorso all'inglese. Un'accusa che il ministro Valeria Fedeli respinge, "non capisco da dove lo ricaviate", visto che "porre in alternativa l'italiano - il cui valore va non solo difeso, ma anche consolidato e promosso, come ha fatto il Ministero che ho avuto in quest'ultimo anno e mezzo l'onore di guidare - e l'inglese - che ritengo debba diventare lingua obbligatoria fin dalla scuola dell'infanzia, insegnato da docenti madrelingua".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Firenze Repubblica
  2. La Nazione.it
  3. Arezzo Notizie
  4. Arezzo Notizie
  5. Arezzo Notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Castel San Niccolò

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...